Terracina (LT) - 04019
info@mimmoderosa.it

“Parla la turretta” di Gigi Nofi

“Fai come se tutto dipendesse da te, sapendo che tutto dipende da Dio”

“Parla la turretta” di Gigi Nofi

So state trenta notte angenucchiate

denanze a San Cesare benedítte,

e chelle che p’agnenne ce so ditte,

le sanne l’Alme-Sante rescurdate.

 

Le sanne lore e pure j mucchelotte

ch’a pacche me purtava Sor Arture[1],

venenne de nascueste e mure mure,

appena che scruccava ‘n’Or-de-notte.

 

Era ‘na freva; e dopo la preghiera,

ju core me s’impeva de suspire

e ‘na gerella de penziere nire,

la vita m’aggelava a sera a sera.

 

Pareva che la truppa de ju “Pische”,

armata de suricchie e de curtiejje,

stesse aspettenne – pe zumparce accuejje –

la gente meia, abbasce a San Francische.

 

E già vedeve scorre pe le vie

lu sanghe a fiume; e mezza sfraggellata

la Palma, Portanova e Cepullata:

gente de core, e più, devota a Die.

 

Ma quande po so viste gente e gente

arrète a Sor Giuanne[2], anculunnate,

e case e casettelle ambandierate,

ju core m’è tremate de cuntiente.

Ju spirde de la vecchia Taracina.,

venceva seppellenne la Marina. . .

 

[1] Sor Arturo, Arturo Pasquali associato al Dr. Rebora.

[2] Dr. Giovanni Rebora, acceso propagandista per Terracina Alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *