1. Ha truatë la magnatòra vàscia…
  • Ha trovato la mangiatoia bassa

Non deve affannarsi troppo per le sue necessità avendo trovato, senza sforzo, condizioni favorevoli o avendo trovato chi si sostituisce a lui/lei nelle situazioni della vita…

 

  1. A te nën manchënë cappieijë, ma a me nën manchënë vunnèllë…
  • A te non mancano cappelli, ma a me non mancano gonne…

Tu hai tanto, ma non quello che ho io e che vorresti tu… oppure: tu hai le tue opportunità, ma anche io ho le mie che mi posso giocare alla pari delle tue.

 

  1. L’acqua fa l’acqua, lu uinë fa lu sanghë e la fatija… fa ittà lu sanghë!!!
  • L’acqua fa l’acqua, il vino fa il sangue e la fatica… fa buttare il sangue, uccide!!!

Un modo come un altro per evitare la fatica, il sacrificio, l’impegno o le responsabilità.

 

  1. La fèmmëna che spèssë së cunfessa è segnë ca tè ‘mbruijata la matassa…
  • La donna che spesso si confessa ha di certo molti peccati da farsi perdonare, “ha la matassa arruffata…”ù

Quando c’è qualcosa che non va, che non quadra che non rientra nella normalità…

 

  1. Saccë chi m’à fregatë ju puerchë e nën pozzë parlà…
  • So chi mi ha rubato il maiale, ma non posso dirlo…

È come dire che mi è stato fatto del male, so chi me lo ha fatto, ma non posso dirlo perché non è conveniente e potrebbe aggravare la situazione… “È mèijë ca më stònghë zìttë!

 

  1. Anzura mal’issë cu mal’essa, gnentë tè issë e gnentë tè essa…
  • Sposa due persone da poco, non daranno certo buoni risultati…

Metti insieme due situazioni complicate… e cosa ne può venir fuori? Una situazione ancora più complicata…

 

  1. Chi tè lu mèlë sopë a llë ditë n’zë lë sa lëccà…
  • Chi ha il miele sulle dita non sa leccarlo…

È di chi non sa approfittare dell’opportunità che ha… è come dire: Lu panë a chi nën t’è i dentë!

 

  1. A ijù culë che n’à maijë sëntùtë lënzòlë,… purë la pàija cë pàrë òrë…
  • Al sedere che non ha mai sentito lenzuola, anche la paglia pare d’oro… pare una cosa fantastica!

Si dice di chi non ha mai avuto la possibilità di apprezzare le cose migliori, perciò trova il meglio nelle cose peggiori…

 

  1. Ijù cule che n’ha viste maije cammisa la prima vota che l’ha vista s’è fatte ‘na resata
  • Il sedere che non ha mai visto una camicia, la prima volta che l’ha vista si è fatto una risata…

Ritenere inutile tutto ciò di cui, erroneamente, si potrebbe fare a meno… oppure non sapere riconoscere l’opportunità delle novità…

 

  1. Chi lavë ijù cuapë a ij’asënë perdë acqua e saponë…
  • Chi lava la testa all’asino ci perde acqua e sapone…

Fare una cortesia a chi non la merita o a chi non la sa apprezzare o riconoscere, è inutile…

 


Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Questo contenuto è protetto!!!