Terracina (LT) - 04019
info@mimmoderosa.it

Categoria: Poesie in dialetto terracinese

“Fai come se tutto dipendesse da te, sapendo che tutto dipende da Dio”

Stampa di Terracina

“Ju testamente de nu pìrchje” di Gianni Feliciani

Ju testamente de nu pìrchje di Gianni Feliciani Accom’ è pìrchje[1] Serviàne[2]! Aju mercate ‘nz’accàtta[3] lu puane, ma sule ‘na rusetta refatta! Dò pére accà, nu burtegàlle allà, ‘na carciòfela, nu turze de ‘nzalàta, dò melù[4], cacch’alecétta, quatte zampe de caìna[5]: è fernìta la spesa la matina!   Na lira ogge, na lira dumuàne, quante…
Leggi tutto

Terracina alta

“A Taracina jerta” di Gigi Nofi

A Taracina jerta di Gigi Nofi   Povera Vecchia mia, quanta pena te dà ‘sta fijjulanza scellerata, che se da prima t’era affezziunata, mo tutta te turmenta, t’avvelena. Te vo vedè perduta, suffucata, de sotte a la miseria e la munnezza, pe fa sparì pe sempe la bellezza che ‘ncora t’è rumasta appeccecàta. E pure…
Leggi tutto

La Cattedrale di Terracina

“La vìseta” di Gianni Feliciani

La vìseta di Gianni Feliciani   ‘Na segnora cu ‘na criatùra[1] ‘mbracce intrò dent’a ju studej d’ ju duttore e désse: “S’è malate j’ ne le sacce, ma è sicche e malcresciute. Chiste more!”   “Lu latte che ce daj, è naturale?” dess’ju duttore ch’ere nu scienziate. “È certe che ‘nci donghe artefeciale! è fatt’…
Leggi tutto

Tempio di Giove Anxur

“Lengua nosta” di Gigi Nofi

Lengua nosta di Gigi Nofi   La lengua nosta è meìje e ce scummette, de tutte le parlate de ju munne, chè senz’i’ smucenènne an funne an funne se fa capì da sé. Mo tu vue’ mette ‘na bella frasa a la taracenese co nu descurze, fatt’a ‘lline e quìne da cacche prufessore fiurentine o…
Leggi tutto

“La puisìa” di Gianni Feliciani

La puisìa di Gianni Feliciani   Me so’ “nsunnàte Gigge[1], ju majéste, che me guardava fisse dent’a j’uecchie e suredènne me decéva: “Ohi Gianne! Che te si misse an cape, mó vo’ scrive le puisìe cu la léngua nosta? So’ scritte già tutt’j, ciabbàsta e avvanza. Chest’arta ‘ccà è desfìcela, le sai!”   Ce desse:…
Leggi tutto

“Taracina” di Gigi Nofi

Taracina di Gigi Nofi T’è fatte da bammàna la natura, sop’a nu líette piene de viole; t’è miss’antorne laghe, mare e sole e do muntagne vasce de statura. ‘Ssu mare, semp’azzurre e freccecàte, te stregne antorne com’a ‘na cherona e notte e giorne canta ‘na canzona più doce de nu core annammurate. Si bella e…
Leggi tutto